Mariupol, la denuncia del consigliere del sindaco: “I russi ammassano cadaveri in un supermercato”

La denuncia viaggia su Telegram e a farla è il consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andriushenko: “I russi stanno accumulando cadaveri di ucraini uccisi in un supermercato”. Secondo quanto citato da Ukrinform “nei locali del Schyryi Kum supermarket sul viale Svobody, i russi hanno creato una discarica di corpi dei caduti ucraini riemersi dalle tombe quando hanno cercato di aggiustare le condotte d’acqua e anche cadaveri riesumati. Li stanno accumulando come se fossero immondizia”, scrive Andriushenko, postando anche una foto diffusa dal canale Telegram ‘Mariupol Now’, a testimonianza di quanto descrive.

Il consigliere ha denunciato poi “il saccheggio del metallo operato dai russi”. Ieri al porto, rende noto, con la scorta dei militari russi, ha attraccato la nave  “Slavutych” registrata a Rostov sul Don. E’ il secondo giorno che  continua il carico, ha aggiunto, precisando che “il porto di consegna dovrebbe essere quello di Rostov”.  La denuncia era partita ieri da Lyudmilla Denisova, commissaria  parlamentare ucraina per i diritti umani, attraverso la sua pagina  Telegram: “Dopo il grano, ora i russi portano via il metallo dai territori ucraini”, aveva affermato attribuendo a questo fatto la  scelta di sminare una parte del porto della città.

Supportaci e condividi sui tuoi social
Previous post “Svezia e Finlandia mai nella Nato”: prosegue il ricatto del Sultano
Next post Pesca illegale di tonni, sequestri e multe a Porticello